30 luglio 2009

[Champions Preliminari] KO lo Zurigo. OK Copenaghen

Lo Zurigo si è cacciato in una brutta situazione dopo l’andata del 3° turno di qualificazione per la Champions League. I campioni svizzeri, battuti per 3-2 al Letzigrund, avranno bisogno di un piccolo miracolo tra una settimana per ribaltare la situazione. Gli zurighesi hanno in particolare pagato a caro prezzo la serata no di Guatelli. Il portiere sostituto di Leoni ha vissuto un match da incubo, essendo responsabile in parte di tutti e tre le reti subite. Eppure le cose sembravano essersi messe per il meglio subito per lo Zurigo, in vantaggio dopo soli 3’ con Vonlanthen. Sprecate alcune occasioni per il raddoppio, gli ospiti con Tavares hanno ribaltato il risultato. Alla sbando, i campioni svizzeri sono stati rimessi in carreggiata dal solito Hassli. Ma ad inizio ripresa Pavlovic ha trovato la maniera di beffare nuovamente Guatelli direttamente su corner. Lo Zurigo ha poi sbagliato diverse occasioni per pareggiare, ma è pure stato risparmiato da Pavlovic, che ha sbagliato il rigore che poteva essere del KO definitivo.

Zurigo - Maribor 2-3

RETI: 3’ Vonlanthen 1-0; 12’ Tavares 1-1; 21’ Tavares 1-2; 29’ Hassli 2-2; 50’ Pavlovic 2-3.
ZURIGO (4-2-3-1): Guatelli; Lampi, Tihinen, Rochat, Gajic; Aegerter, Tico; Vonlanthen, Margairaz (64’ Nikci), Djuric (76’ Alphonse); Hassli.
MARIBOR (4-4-2): Ranilovic; Popovic, Lunder, Dzinic (77’ Kljajevic), Mejac (78’ Jurkic); Mertelj, Bacinovic, Mihelic, Pavlovic; Tavares, Volas (70’ Jelic).
NOTE: Letzigrund, 8.500 spettatori; arbitro Brahhaar (Ola).
Fonte: Il Giornale del Popolo



Copenaghen-Stabæk 3-1

Due parole infine sul derby scandinavo Fc Copenaghen-Stabæk, ovvero Davide contro Golia a livello economico, con i primi che possono essere considerati il Real Madrid del Nord Europa e i nerazzurri campioni di Norvegia costretti a tagliare gli stipendi dei proprio giocatori del 10-15%. A questi ultimi va dato atto di non essere scesi a Copenaghen per alzare le barricate, un atteggiamento che nemmeno appartiene al dna di questo club segnalatosi negli ultimi anni per il calcio frizzante ed estremamente offensivo. Ma il divario tecnico tra le due compagini è sensibile. Apre Jesper Grønkjær dopo dieci minuti su calcio d’angolo, raddoppia al 40’ il veterano Cesar Santin. Nella ripresa Palmi Palmason rimette in carreggiata lo Stabæk sfruttando un assist del giapponese Kobayashi (un giocatore vero il sostituto di Alanzinho, non un semplice affare di marketing). Incerto il portiere danese Jespen Christiansen, decisivo invece nel primo tempo a negare il gol a Daniel Nannskog, presentatosi solo davanti a lui. L’ennesimo guizzo di Santin a undici minuti dalla fine regala al Copenaghen un margine di sicurezza maggiore in vista del ritorno a Bærum. Dove tutto può succedere, anche se prevalere su questo Copenaghen appare davvero dura.

ALEC CORDOLCINI



Formazioni e cronaca della partita su VG


DAGLI ALTRI CAMPI:

Red Bull Salisburgo - Dinamo Zagabria 1-1
45' [1-0] A. Zickler - RB
63' [1-1] M. Mandzukic - DZ

Slovan Bratislava - Olympiakos 0-2
2' [0-1] Avraam Papadopoulos
21' [0-2] Leonardo

Apoel Nicosia - Partizan Belgrado 2-0
50' [1-0] Nenad Mirosavljevic
85' [2-0] Marcin Zewlakow

Celtic - Dinamo Mosca 0-1
7' [0-1] Alexander Kokorin

Levadia Tallinn - Debreceni VSC 0-1
70' [0-1] Leandro

Shakhtar Donetsk - FC Timisoara 2-2
20' [0-1] Gigel Bucur
60' [1-1] Olexandr Gladkiy
80' [1-2] Gigel Bucur
86' [2-2] Fernandinho

Anderlecht - Sivasspor 5-0
17' [1-0] T.D. Sutter
22' [2-0] M. Boussoufa
32' [3-0] T. Chatelle
76' [4-0] T.D. Sutter
90' [5-0] N. Frutos

Sparta Praga - Panathinaikos 3-1
26' [1-0] J. Holenda
32' [2-0] K. Vacek
67' [2-1] D. Salpigidis
86' [3-1] L. Kalouda

FC Baku - Levski Sofia 0-0

Aktobe - Maccabi Haifa 0-0

Ventspils - BATE Borisov 1-0

Sheriff - Slavia Praga 0-0

Nessun commento:

Sociable