27 ottobre 2010

L'affaire Thiago Silva





L'acquisto di Thiago Silva da parte del Milan nella finestra di mercato invernale di inizio 2009 fu davvero un grande colpo. In primis, tecnico: il centrale brasiliano è il futuro e, grazie alla fiducia di Mano Menezes, nuovo CT verdeoro, pure il presente della Seleçao, dove ormai è stato stabilmente schierato al centro della difesa. Tecnico, veloce, forte di testa, con grandi capacità di impostare il gioco da dietro Thiago Silva rappresenta il prototipo del difensore moderno, a cui si deve unire, nel suo caso, la grande professionalità fuori dal campo. Affare quindi tecnico, ma pure economico. Grazie ai buoni contatti di Leonardo in Brasile e alla prontezza della dirigenza rossonera, il Milan ha firmato un giocatore, che volevano tanti top club europei, ad un cifra appena superiore ai dieci milioni di euro. Un cifra che però non ha mai incontrato le languide casse del Fluminense, società dove Thiago evoluiva in quegli anni, adorato dai tifosi della Rio bene, a cui il Flu è tradizionalmente associato. Infatti, come recitano le carte federali, il Milan ha acquistato il giocatore non dalla società carioca bensì dalla sconosciuta Tombense, che militava nelle divisioni inferiori dei campionati dello stato di Minas. Tutto davvero strano, se pensiamo che per un giocatore di quella levatura il Fluminense non si muove per un rinnovo, accetta supinamente la scadenza del contratto a fine dicembre 2009, rispedisce al mittente tutte le offerte giunte e lo lascia libero di firmare per una società minore. Il Milan, che annuncia urbi et orbi l'acquisto a fine dicembre 2008, però non possiede il posto libero per tesserare un nuovo extracomunitario (“slot” occupati da Shevchenko e Tabaré Viudez). In Lega Calcio solo in data 19 giugno 2009 si certifica il passaggio definitivo di Thiago Silva dalla Tombense al Milan. Ma sono ormai quasi sei mesi che il brasiliano si allena a Milanello, in prestito dal mini club mineiro. I giornali carioca hanno a lungo argomentato riguardo questo affaire (con accuse tra le più varie, spesso pesanti: si è parlato di soldi pagati “in nero”), architettato dal potente procuratore Eduardo Uram, e il giudice Gustavo Farah Correa ha aperto addirittura un'indagine, dato che in tutte queste scatole cinesi, oltre alle casse vuote del Fluminense ci sarebbero pure quelle intonse del fisco brasiliano. Ecco, in questo genere di operazioni fittizie, ci sono pure rischi collaterali..

CARLO PIZZIGONI
FONTE: Calcio GP

25 ottobre 2010

CALCIO GP, è in edicola il numero 7



E' in edicola il numero 7 di Calcio GP, il settimanale del lunedì diretto da Giancarlo Padovan. In questo numero ho scritto la cronaca di Inter - Sampdoria, ho analizzato il buon momento del Borussia Dortmund e, soprattutto, del suo giapponese Shinji Kagawa e realizzato un'intervista con Lorenzo Crisetig, ottimo prospetto della Primavera nerazzurra e grande speranza per il centrocampo Azzurro di domani.

E' possibile comprare e leggere Calcio GP anche on line: QUI

Cruzeiro sconfitto dall'Atletico Mineiro: il Fluminense pareggia a Curitiba e ritorna in testa

Sconfiggere l'avversaria cittadina nel derby, davanti a uno stadio completamente ostile e farle perdere la testa della classifica... non ha prezzo. Festa da carnevale quindi per l'Atletico Mineiro, un'altra squadra dopo l'arrivo in panchina di Dorival Junior, che batte il Cruzeiro nel Classico di Belo Horizonte dopo un match pieno di emozioni, terminato 4-3 (tradisce i blu, Walter Montillo, forse il miglior giocatore di questo Brasileirao, che sbaglia malamente un rigore). Eroe del match, Obina (nella foto col suo tecnico), che firma una tripletta: esercizio rarissimo in un classico mineiro: tra i pochi ad avere al petto questa medaglia, Ronaldo, ça va sans dire, e quel Fabio Junior che a Roma ricordano bene... A fine partita, Diego Tardelli, giocatore chiave dell'Atletico ha confessato che la motivazione giusta, lui e i suoi compagni, l'hanno trovata frequentando una palestra gestita da un ex capitano del BOPE, corpo scelto e di primo livello della polizia brasiliana, raccontata anche nel film "Tropa de Elite", che ha avuto meritato successo anche in Europa (Continua su Tropico del Calcio - Cruzeiro sconfitto, perde la testa)

18 ottobre 2010

Cruzeiro sconfitto dal Gremio, Fluminense e Corinthians solo pareggio

Sempre più impronosticabile questo Brasileirao. La nuova capolista Cruzeiro viene battuta dal Gremio di Renato Gaucho e le immediate inseguitrici non vanno oltre il pareggio, mantenendo così la Raposa in testa. Eppure la squadra di Cuca era andata in vantaggio all'Olimpico di Porto Alegre grazie al solito Montillo, anche ieri ispiratissimo. Raggiunto nel recupero della prima frazione da una rete "sporca" di Júnior Viçosa, aveva riguadagnato la testa del match, ma la rete di Wellington Paulista veniva ingiustamente annulata. Un rigore (ripetuto due volte) di Jonas (nella foto), capocannoniere del campionato, ha regalato la vittoria al Tricolor Gaucho. (Continua su: Tropico del Calcio - Gremio batte Cruzeiro)

14 ottobre 2010

Neymar batte l'Internacional nel recupero, ora il Santos spera. Il Vasco mette sotto il Corinthians

Si sono disputati nella notte due recuperi del Brasileirao. A Vila Belmiro Neymar segna il gol decisivo contro l'Internacional e regala la terza vittoria consecutiva al Santos, che scavalca in classifica proprio il Colorado (che aveva chiesto il rinvio della gara all'epoca della finale di Libertadores, poi vinta): ora è quarto a meno sei dalla vetta. (Continua su: Tropico del Calcio - Neymar batte l'Internacional)


11 ottobre 2010

Fluminense battuto e sorpassato, ora è il Cruzeiro il leader del Brasileirao

Terremoto sul Brasileirao.Nella sfida clou della giornata il Cruzeiro batte il Fluminense (1-0, rete di Wellington Paulista), lo sorpassa nella classifica del Brasileirao 2010 e ora è leader assoluto. Il Corinthians, altra pretendente al titolo, cade rovinosamente in casa contro il modesto Atletico Goianiense e il tecnico Adilson Batista presenta le dimissioni: "non è stato possibile dare continuità al lavoro dei Mano Menezes (l'ex allenatore e oggi CT della Seleçao, ndr)", avrebbe ammesso. Voci parlano di un possibile arrivo di Carlos Alberto Parreira (continua su Tropico del Calcio - Cruzeiro leader)

04 ottobre 2010

E' in edicola il quarto numero di Calcio GP



Calcio GP, il settimanale del lunedì diretto da Giancarlo Padovan, è in edicola. Su questo numero mi sono occupato di un'analisi sull'Inter e ho cercato di leggere la crisi del Lione. Si può leggere Calcio GP anche on line: QUI.

Frenata generale, in Brasile comanda sempre il Flu

Giocare continuativamente nel week end e a metà settimana non aiuta certo ad aumentare la spettacolarità della Serie A brasiliana. Soprattutto, si accentuano i passaggi a vuoto, che in questo turno hanno coinvolto le tre squadre di vertice. Il Fluminense addirittura si è fatto bloccare dalla lanterna del campionato, il Gremio Prudente mentre il Corinthians era sotto di due gol, in casa, col Cearà prima che un forcing finale gli ha permesso di recuperare almeno il pari. (Continua su Tropico del Calcio - Frenata generale)

01 ottobre 2010

Zico sbatte la porta, si dimette dal Flamengo





Tira una brutta aria alla Gavea, quartier generale del Flamengo, nel Brasilerao impelagato nella lotta per non retrocedere. Zico, direttore sportivo del club carioca (Diretor Executivo, secondo la dizione ufficiale), oltre che maggiore idolo della gente rubronegra, ha presentato dopo soli quattro mesi le dimissioni. Lo ha annunciato proprio l'ex giocatore dell'Udinese attraverso il suo sito ufficiale "Zico na Rede". Motivo della rinuncia, una lotta interna al club che ha pesantemente infastidito il numero 10 più famoso della storia flamenguista. (Continua su Tropico del Calcio - Zico addio al Fla)

Sociable