05 marzo 2009

Inizia la J League

Anni fa si pronosticava un futuro luminoso per la lega giapponese, che inizia domani il campionato 2009. Non è andata esattamente così, e questi rimangono anni duri. Però, a mio parere, dal punto di vista tecnico non è necessariamente un male aver perso il circo legato ad acquisti di ex grandi giocatori bolliti. Tutto in favore dei giovani giocatori giapponesi e del movimento calcistico di quel Paese. Insomma, meno show-biz, più sport... Infatti è molto meno seguito all'estero, allora provvediamo noi con una breve presentazione:

Kashima Antlers. La squadra dell'ottimo tecnico brasiliano Oswaldo de Oliveira, campione in carica, ha scelto di confermare la squadra in blocco (in primis Mitsuo Ogasawara, centrocampista, vero simbolo del club). Gli obiettivi però, crescono, e nell'anno che verrà ci sarebbe parecchio interesse pure per il titolo continentale. Da osservare con attenzione i nuovi investimenti: Park Joo-Ho, centrocampista coreano, classe 1987, visto all'ultimo Mondiale under 20, e Yuya Osako, un '90 di cui si parla molto bene. La stagione è partita bene, con la vittoria nella supercoppa Xerox sul Gamba Osaka.

Gamba Osaka. Reduce da un 2008 favoloso (Champions asiatica e terzo posto al Mondiale per Club) la squadra guidata in mezzo al campo da Yasuhito Endo, QI calcistico elevato e ottimo calcio, si è rinforzata con gli arrivi del difensore Kazumichi Takagi, entrato da poco nel giro della nazionale nipponica, e di Park Dong-Hyuk, l'anno scorso nella top 11 del campionato sud-coreano. Occhio anche al brasiliano Leandro, scuola Corinthians, l'anno scorso al Vissel Kobe.

Urawa Red Diamonds. Il club più ricco del Paese pretende di cancellare il deludentissimo settimo posto della scorsa stagione: l'ordine a Saitama è di rivincere il campionato. In panchina si continua a parlare tedesco, quest'anno si punta su Volker Finke, una vita al Friburgo. Nessuna grande contrattazione, con la speranza che Robson Ponte ritrovi la forma del 2007 (anno magico dei Reds, che possono vantare pure un terzo posto al Mondiale per Club in quella stagione).

Kawasaki Frontale. Sempre competitivi, i "Delfini Blu" proseguono la caccia al titolo. Kengo Nakamura è l'anima del club, ma la differenza deve farla Juninho, cannoniere bahiano, ex Palmeiras, dal 2003 a Kawasaki, che ha trascinato nella massima serie nel 2004. Takashi Sekizuka, nonostante i problemi di stress dell'anno passato, dovrebbe tornare a sedere in panchina. In attacco anche Chong Tese, ragazzo dell'84 nato in Giappone da genitori coreani. Ha scelto di difendere i colori della Nord Corea (Jong Tae-Se è la versione del suo nome quando gioca per la nazionale dei suoi avi) dopo una serie di controversie col Paese dei genitori.

Altre:

FC Tokyo.
Allenatore: Hiroshi Jokufu.
Stella: Cabore (BRA). Capocannoniere del campionato coreano nel 2007.

Shimizu S-Pulse.
Allenatore: Kenta Hasegawa, alla quinta stagione sulla panchina dei "S-Pa"
Stelle: la coppia d'attacco, Frode Johnsen - Yuichiro Nagai

Oita Trinita.
Allenatore: Péricles Chamusca (BRA)
Stella: Uéslei (BRA)

Vissel Kobe
.
Allenatore: Caio Junior (BRA).
Stella: Botti (BRA).

Omiya Ardija.
Allenatore: Chang Woe-Ryon (Sud Corea).
Stelle: Park Won-Jae (Sud corea) e Denis Marques (BRA).

JEF United.
Allenatore: Alex Miller (Scozia).
Stella: Seiichiro Maki.

Jubilo Iwata
Allenatore: Masaki Yanagishita.
Stella: Yoshikatsu Kawaguchi.

Yokohama Marinos
.
Allenatore: Takashi Kuwahara.
Stella: Koji Yamase.

Albirex Niigata
Allenatore: Jun Suzuki.
Stella: Marcio Richardes.

Montedio Yamagata

Allenatore: Shinji Kobayashi
Stella: Jajá, 22 aani, fuggito dal Cruzeiro per venire qua...

Kashiwa Reysol
Allenatore: Shinichiro Takahashi
Stella: França, grande maranhense!

Sanfrecce Hiroshima

Allenatore: Mihajlo Petrovic (Serbia)
Stella: Ri Han-Jae (Nord Corea)

Kyoto Sanga
Allenatore: Hisashi Kato
Stella: Atsushi Yanagisawa

Nessun commento:

Sociable