29 giugno 2009

[Brasilerao] Fluminense - Flamengo 0-0

Pareggio giusto ma qualche sbadiglio di troppo nell'ennesima edizione del Fla-Flu, stavolta con il Tricolor che gioca in casa per il calendario.
Comincia bene proprio il Fluminense: il 442 di Carlos Alberto Parreira è equilibrato e nonostante i due mediani di contenimento, Fabinho e Wellington Monteiro, riesce a fare gioco e a far giungere palloni giocabili a Fred e Thiago Neves (all'ultimo match col Flu: il 18 comincia la preparazione con i sauditi dell'Al Hilal, guidati in panchina da Eric Gerets). Dario Conca lascia la linea dei centrocampisti e inizia la giocata dietro le punte o sposntandosi sul lato crand la superiorità col terzino che lo "doppia": tutto funziona ma ai 16 metri il Flu non riesce a essere davvero pericoloso, la difesa a tre del Mengo tiene. Nel secondo tempo il Flamengo cresce in mezzo al campo con Ibson e Everton, riuscendo a creare una valida alternativa alla spinta sugli esterni con Leo Moura e Juan, finora unica credibile fonte di gioco della squadra di Cuca. Adriano (numero 100...) gira al largo, alimenta qualche ripartenza ma finalizza poco e al 93' spreca una favolosa palla gol, fortuna sua che il guardalinee segnala l'offside (mentre la torcida del Flu ridacchia cantando "E' tornato l'Imperatore..."). Qualche buona parata di Ricardo Berna e un po' di imprecisione, specie del generoso Emerson davanti, contribuiscono a chiudere senza gol la partita, nel secondo tempo totalmente abbandonata dal Flu.



Fluminense: Ricardo Berna; Mariano, Edcarlos, Luiz Alberto e João Paulo; Wellington Monteiro (Marquinho), Fabinho, Diguinho e Conca (Alan); Thiago Neves e Fred
Flamengo: Bruno; Willians, Welinton e Fabrício; Léo Moura (Everton Silva), Toró, Ibson, Everton (Petkovic) e Juan; Emerson e Adriano.

DAGLI ALTRI CAMPI:
- L'Inter che torna a vincere trova un protagonisa inatteso, Bolaños, autore di una tripletta con il Coritiba. Eroe nella scorsa Libertadores con la LDU, un fantasma al Santos, in naftalina, fino a ieri, a Porto Alegre, ritrova i colpi di un tempo.

- nell'altro classico della giornata pareggio a Palestra Italia tra Santos e Palmeiras, ancora sotto choc per la questione Luxemburgo (arriverà Muricy, si dice - ma non è certo -, ieri in panchina c'era il traghettatore Jorginho)

Nessun commento:

Sociable