29 ottobre 2012

Premier. Chelsea - Manchester United 2-3, la partita prima delle polemiche

Fonte: Gazzetta.it


Decide il Chicharito Hernandez, in posizione di fuorigioco, al 75’, il big match tra Chelsea e Manchester United, che porta a meno uno in classifica i Red Devils dai Blues.
Una partita, terminata 3-2, ma due gare ben distinte: la prima, fino al 68’, giocata alla pari, la seconda, complici due espulsioni, in 11 contro 9: rosso Ivanovic per chiaro fallo da ultimo uomo, e doppio giallo (il secondo per simulazione) a Torres. Di Matteo certo non sarà tenero nei confronti della terna arbitrale.
Incubo finale per il Chelsea, ma incubo anche a inizio gara. Il 4-4-2 di Ferguson è compatto, non esce sulla prima fase di costruzione dei Blues, anzi la favorisce: quando avviene il recupero nella trequarti, la palla viene giocata quasi sempre sul Toño Valencia, giocatore chiave di inizio gara. Ashley Cole è altissimo, legge male alcune situazioni e, anche per i mancati rientri di Hazard sul lato, lo United trova una falla sul lato destro del campo. In quella zona di campo nascono i gol, e tutti in giocate di transizione: il primo è una sfortunata carambola sul corpo di David Luiz dopo un palo di van Persie (3’), il secondo è tutto dell’olandese (12’). I Blues costretti a costruire da dietro sono poca cosa, con un centrocampo formato da Ramires e Obi Mikel, e una trequarti totalmente ostruita dalla densità difensiva dello United.Una punizione di David Luiz è l’unico lampo di questa fase di partita, che cambia con la salita in cattedra di Juan Mata. Lo spagnolo si sottrae alla marcature dello United, trova tante ricezioni interessanti interne ed esterne, che iniziano a preoccupare gli uomini di Ferguson. E’ proprio del numero 10 anche la rete, fantastica, su punizione, al 44’, che riapre la partita e accende, finalmente, Stamford Bridge. Ed è ancora lui, a controllare magicamente un lancio di Oscar, che dà il la alla rete di Ramires di testa (53’). Poi le due espulsioni, e la partita che cambia direzione.


Chelsea - Manchester United 2-3 (David Luiz autogol 3, Van Persie 12, Mata 43, Ramires 53, Hernandez 75)

Chelsea (4-2-3-1): Cech (c); Ivanovic, Cahill, David Luiz, Cole; Ramires, Obi Mikel; Mata (Bertrand 71), Oscar (Azpilicueta 66), Hazard (Sturridge 82); Torres. (Turnbull, Romeu, Marin, Moses). All. Di Matteo
Manchester United (4-4-2): De Gea; Rafael, Ferdinand, Evans, Evra (c); Valencia, Carrick, Cleverley,Young (Hernandez 64); Rooney (Giggs 73), Van Persie. (Lindegaard, Anderson, Scholes, Nani, Welbeck). All. Ferguson

CARLO PIZZIGONI

Nessun commento:

Sociable