05 aprile 2012

Il Flamengo perde in Ecuador ed è quasi fuori

Il Flamengo è quasi fuori dalla Libertadores. La brutta sconfitta rimediata a Guayaquil contro l’Emelec pesa tantissimo e, ora, per qualificarsi non sarà sufficiente la vittoria contro il Lanus nell’ultimo turno: i Rubronegros devono sperare che Emelec e Olimpia pareggiano. Complicazioni che il Mengo poteva evitare con una vittoria in Ecuador, vittoria che era ampiamente alla portata del club della Gavea. Joel Santana ripropone il 4222 con i soliti interpreti, l’ottimo Leo Moura porta in vantaggio i carioca e, nonostante la scarsa fluidità di gioco e un Ronaldinho che porta al campo solo la volontà, la partita è controllata dal Flamengo. Al gol dell’ex Genoa Lucho Figueroa, risponde, sempre di testa, Deivid. Il secondo tempo è però un incubo, l’Emelec tiene alto il ritmo (delude però Marlon De Jesus) e il Flamengo rincula sempre di più a protezione della porta, manca personalità e Joel Santana pensa di rinforzare la difesa inserendo un altro centrale difensivo (Gustavo) al posto di un attaccante, Deivid. La difesa con tre zagueiros dà il chiaro segnale del fortino da difendere, prima di tutto ai giocatori: l’Emelec si butta con coraggio in avanti e trova il 2-2 ancora con Figueroa e il gol della possibile qualificazione in extremis, su rigore (ingenuità di Willians, pessima la sua gara), con Gaibor.

Emelec (Ecu) – Flamengo (Bra) 3-2



Nelle altre gare della notte, spettacolo calcistico della Universidad de Chile che va a vincere a Mendoza contro il Godoy Cruz. Primi venti minuti da scuola del calcio, quelli del fanatico bielsista Jorge Sampaoli, culminati con la rete di Henriquez, già prenotato dal Manchester United. Pareggio tra Santos e Internacional (ancora senza Oscar, per i noti problemi burocratici che probabilmente lo porteranno in Europa quest’estate). Al gol di Nei, risponde Alan Kardec, appena entrato in campo per Borges: ex Vasco, aveva assaggiato l’Europa col Benfica (che ancora controlla il cartellino), sta pian piano riprendendo confidenza. Va bene il pari al Peixe, mentre l’Inter potrebbe essere già stanotte scavalcato dai boliviani del The Strongest, che giocano in Perù. Vittoria a valanga dello Junior a Barranquilla, la prima in questa Libertadores, contro l’Universidad Catolica, inguaiata non poco da questo risultato.

CARLO PIZZIGONI
Fonte: Tropico del Calcio

Nessun commento:

Sociable