11 aprile 2012

Defensor Sporting e Peñarol sconfitte: male l'Uruguay di Libertadores. Ottimo l'Atletico Nacional di Dorlan Pabon

Continua il periodo nero dei club uruguayani in Libertadores: nella notte sconfitte per Defensor Sporting e Peñarol. Con Nacional e Peñarol già fuori, le speranze di portare una squadra charrua agli ottavi è assai ridotta: il Deportivo Quito può chiudere il discorso nel match casalingo coi messicani del Chivas Guadalajara.

Deportivo Quito (Ecu) – Defensor Sporting (Uru) 2-0

I due match da giocare all’Atahualpa di Quito, con il beneficio dell’altitudine della capitale ecuadoriana, sono quelli decisivi per gli uomini di Carlos Ischia. L’ex tecnico del Boca organizza un 442 super offensivo: ritmo altissimo, con Paredes (a destra) e l’interessante giovane Fidel Martinez, il “Neymar ecuadoriano”,  a sinistra a spingere con continuità. I padroni di casa lasciano poco anche alla ripartenza di Gustavo Diaz, che imposta la partita sul contrattacco. I padroni di casa vanno avanti grazie a una capocciata di Luis Checa, in dubbio fino all’ultimo prima della gara. Buone giocate del totem di casa azulgrana, il capitano Luis Saritama. L’espulsione del giovane Federico Pintos, azzera le speranze di rimonta charrua e il Deportivo chiude il match con un assist, dopo una bella giocata, di Fidel Martinez per l’attaccante argentino Bevacqua.




Nelle altre gare della notte, continua a soprendere l’Union Española, che battendo il Bolivar per 2-1, si guadagna con merito gli ottavi di finale della Libertadores. Altra sconfitta per i venezuelani dello Zamora, in casa contro l’Arsenal di Sarandi. E KO anche per il moscio Peñarol di questa stagione: viene sommerso dal gioco e dalle reti dell’Atletico Nacional: 3-0 il finale a Medellin. Situazione strana quella della squadra Verdolaga, col tecnico Sachi Escobar continuamente in bilico. Il fratello del celebre Andres paga il turnover in campionato, dove è lontano dalla vetta, e l’infortunio a Juan Valencia. Anche ieri super prestazione di Dorlan Pabon, cui ha aggiunto una splendida punizione da 35 metri finita alla spalle di Danilo Lerda.

CARLO PIZZIGONI
Fonte: Tropico del Calcio

Atletico Nacional Medellin (Col) – Peñarol (Uru) 3-0





Nessun commento:

Sociable