27 aprile 2012

Libertadores. Ottavi di finale. Datolo sbaglia, l'Internacional non fa male al Fluminense

Nella notte, prime due partite degli ottavi di Copa Libertadores

Internacional – Fluminense 0-0

Si incontrano due squadre brasiliane all’inizio della fase calda di Libertadores. L’Inter però non ci arriva nel momento migliore: mancano sia Oscar (fuori per le note questioni contrattuali) che D’Alessandro (infortunio). Ci andrà infatti l’ex Napoli Jesus Datolo sul dischetto per la più grande opportunità della gara: al 58′ rigore lento e bella parata di Diego Cavalieri che lascia in parità in Flu. I carioca giocano un primo tempo migliore, controllano il ritmo, sono più ordinati nei movimenti offensivi. Fred in dubbio fino all’ultimo, unico riferimento centrale, Rafael Sobis che gli gioca attorno e Deco e Thiago Neves a bilanciare, scegliendo a turno di accompagnare. Perde un pezzo importante il Fluminense, con l’uscita di Diguinho, in mezzo, dopo 31′. L’Inter è più pasticcione: Damiao non vede palla e sceglie di andarsela a prendere distante dalla porta: intasa gli spazi, si muove male, e il resta del suo club non lo asseconda. Dagoberto non si muove male ma nella ripresa lascia il posto all’ex Trabzonspor Jajà. Gara bloccata nel secondo tempo, ma con un rigore sciupato e un palo di Tinga, probabilmente all’Inter sta stretto il pareggio senza gol finale. Fluminense favorito per il passaggio del turno.




Nell'altra gara, vittoria 2-1 del Bolivar, una delle squadre più interessanti della competizione, sul Santos. Vantaggio dell'altura e buon gioco per i padroni di casa che hanno già ottenuto la soddisfazione di battere i campioni in carica di Neymar, fatto oggetto di un ignobile gesto da parte dei tifosi boliviani. Ritorno a Vila Belmiro, farà molto caldo...


CARLO PIZZIGONI
Fonte: Tropico del Calcio

Nessun commento:

Sociable