09 aprile 2009

[CONCACAF Champions'] La finale è Atlante - Cruz Azul

La Champions del Centro-Nord America, giunta ieri all'epilogo delle semifinali, è diventata una specie di torneo messicano, con tre squadre su quattro col sombrero. Un sombrero un po' sgualcito, a dirla tutta. Il Cruz Azul, pessimo nella Liga nazionale, dove fa collezione di sconfitte, suda sette camicie per cacciare fuori i Puerto Rico Islanders, di cui tratto qui sotto, basti solo ricordare che ci gioca l'ex Lecce Cristian Arrieta, che però è soprattutto un ex Cervia, il Cervia del reality "Campioni", brrr.
Ora, dicevamo, i Cementeros vincono la semifinale con gli Islanders ai rigori, e il gol del 3-1 che porta alla lotteria finale i due club è di Cesar Villaluz.

L'altra finalista è l'Atlante, che in campionato stenta assai nel Gruppo 1 (è penultima): raggiunge il match decisivo per un rigore, al 91', trasformato da Marquez Lugo, contro il Santos Laguna di Oswaldo Sanchez, portiere mitologico del Messico, fatto fuori da Sven Goran Eriksson dalle ultime esibizioni (piuttosto sconce) del Tri.



Chiusura d'obbligo sui Puerto Rico Islanders. Questa squadra ora gioca a Bayamón, Isla del Encanto, claro, e partecipa alla USL, una lega minore nordamericana. Alla Champions' accedono solo squadre statunitensi della MLS ma gli Islanders vi partecipano mercé il terzo posto nel campionato caribeño nel 2007, conquistato dietro l'Harbour View di Kingston e Joe Public Football Club di Tunapuna, Trinidad e Tobago. Non male.

Nessun commento:

Sociable