07 ottobre 2009

Il Ghana avanza, fuori con onore il Sudafrica



Splendida partita del Sudafrica al Mondiale under 20. Di fronte a una delle favorite per la vittoria finale i Bafana Bafana giocano un calcio aggressivo e intenso, specie nel primo tempo. Il Ghana resta in piedi soprattutto per merito del portiere, Daniel Agyei, fa enorme fatica a costruire e aggancia il pareggio che gli danno diritto ai supplementari grazie a un colpo di testa di Andre Ayew (Seclin, 1989), figlio dell'ex Toro Abedì Pelé. Figura del partido, Kermit Erasmus (Port Elizabeth, 1990), piccolo funambolo di proprietà del Feyenoord, in prestito all'Excelsior: buonissimo nell'uno contro uno, ieri ha fatto impazzire la linea difensiva del Ghana, gli è forse mancata un po' di lucidità davanti alla porta. Il prolungamento è stato tutto del Ghana, Dominic Adiyiah (Accra, 1989) ha firmato il gol vittoria, esce però a testa altissima, ed è davvero una piacevole sorpresa, il Sudafrica.

Equilibrio regna sovrano: l'Ungheria passa ai rigori sulla Repubblica Ceca e l'Egitto padrone di casa si arrende al Costarica.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

sono OT.

Leggo tanti commenti sull'Adriano rinato... ti è capitato di vederlo giocare ultimamente? Oggettivamente a che punto è rispetto alla sua miglior forma?

Grazie

Ciao

Luca

Carlo Pizzigoni ha detto...

Scusa ma sono un po' incasinato in questo periodo. Adriano ha trovato il suo ambiente e riesce a esprimersi al meglio. Il giocatore non è più quelli di alcuni anni fa, tuttavia è elemento di sistema (vedi anche l'ultima stagione all'Inter, prima della fuga, quando era il titolare a fianco di Ibra), e in un certo ruolo può risultare molto importante: quel fisico e quel sinistro non sono mai da sottovalutare, mai. Poi, il giocatore devastante che ricordiamo nel periodo bello (ricordi la Confederations Cup del 2005, quando è stato nominato miglior giocatore del torneo?) non tornerà più. Poi c'è il fuoricampo, e lì entriamo in un altro tipo di valutazioni, come sai.

Sociable