21 settembre 2009

Il week end dopo Inter - Barça

Link: Barcellona - Atletico Madrid 5 - 2



Il dopo Inter - Barça lascia segni pesanti per entrambe le squadre protagoniste del mercoledì di coppa. L'Inter trova immense difficoltà a Cagliari che ormai anche le pietre hanno sottolineato, però viene fuori una voglia di vincere non da sottovalutare. Per il Barça, almeno alle mie orecchie, giungono solo una serie di elogi per la vittoria con l'Atletico, secondo me del tutto immeritati. Il Barça vince largo ma lascia a una squadra meno che onesta (ormai siamo alla speranza di vedere Quique al Vicente Calderon: meglio una certa rigidità che il lassismo attuale, senza volere troppo colpevolizzare Abel Resino: in fondo è la società che è invisibile...)tantissime opportunità da rete, situazioni di transizione con parità numerica concesse, errori di appoggio a inizio azione e in generale una scarsa propensione al pressing alto, vera arma di questa versione Guardiola del Barça. Male, non a caso proprio il Pep si è lamentato pubblicamente di questa attitudine.
Le fatiche, soprattutto mentali, delle grandi partite di Champions, non c'è proprio dubbio, pesano tantissimo, specie a inizio stagione e in squadre che, chi più chi meno, devono ristrutturare il proprio gioco. Ulteriore nota: abbiamo incensato, con tante motivazioni, il nuovo corso del Messi più "attento": ieri mi è sembrato quello della nazionale di Maradona... Insomma, volgarizzando, e pure molto: da una parte ha deciso Milito, dall'altra Ibra...

Nessun commento:

Sociable