04 agosto 2009

[Eredivisie] Spunti dalla prima giornata

Alec Cordolcini, esimio conoscitore del calcio del Nord Europa, in particolare di quello olandese, collaboratore del Guerin Sportivo, ha deciso di aggiornarci settimanalmente su quello che di interessante succede in Eredivisie. Questo il suo primo commento.


# Una doppietta di Ola Toivonen non è bastata al Psv Eindhoven per bagnare l’esordio in campionato con una vittoria. Ad imporre lo stop casalingo agli uomini di Fred Rutten è stata la matricola Vvv Venlo guidata da un sontuoso Keisuke Honda, autore di una rete (la più bella del week-end olandese), un assist e innumerevoli invenzioni. Un playmaker a tutto tondo che la dirigenza del Psv ha inseguito vanamente per tutta l’estate. I giocatori lo hanno fatto invece domenica in campo. 3-3 finale e prima sorpresa della stagione.



# Talento e abulia, due parole perfette per descrivere la carriera di Dennis Rommedahl. Messo ai margini da Marco van Basten, ripescato da Martin Jol, l’esterno destro danese ha sfoderato contro il Groningen una prestazione come non si vedeva dai tempi del Psv Eindhoven. Ne ha beneficiato l’Ajax, che ha vinto con buona personalità su un campo non facile, contro un avversario organizzato ma poco pungente in avanti (la cessione di Marcus Berg si farà sentire parecchio). Si è sbloccato subito Sulejmani, il neo acquisto De Zeeuw ha dettato legge a centrocampo, il giovane centrale Alderwiereld non si è fatto intimorire dalle finte e dai guizzi di Koç. E con il passaggio dal 433 al 442 Rommedahl, se mantiene alto il livello di concentrazione, può tornare a fare la differenza.

# Tonfo fragoroso ad Almelo dei campioni dell’Az Alkmaar. Nervi a fior di pelle e due espulsi (Swerts e Pellè), per un 3-2 (ma il parziale era di 3-0) che rivaluta il tecnico Gertjan Verbeek, uscito con le ossa rotta dall’esperienza a Rotterdam con il Feyenoord e disposto a rimettersi in pista scendendo in piena provincia. La reazione finale con Pellè e El Hamdaoui, più il solare fallo da rigore su Wernbloom non fischiato dall’arbitro che ha scatenato il barrage finale, non deve cancellare una prestazione in cui ha colpito la pessima sincronizzazione dei movimenti tra difesa e centrocampo, in continua sofferenza di fronte al ritmo elevato imposto dai vari Quansah, Overtoom, Everton e Fledderus. Dopo il 5-1 all’Heerenveen nel Johan Cruijff Schaal, Ronald Koeman torna sulla terra.

# Mercato intelligente che ha subito dato i suoi frutti in campo. L’Utrecht ha espugnato il campo della matricola Rkc Waalwijck grazie al giovane talento Ricky van Wolfswinkel, iniziando con il piede giusto un campionato da probabile outsider. Poi però è stato mandato in campo Kevin Vandenbergh, rientrato dal prestito in Belgio al GBA ma, a quanto pare, ancora tesserato alla Federcalcio belga. Un errore che può costare agli uomini di Du Chatinier la sconfitta a tavolino.

Risultati, tabellini e classifiche su www.eredivisie.nl

ALEC CORDOLCINI

Nessun commento:

Sociable