27 gennaio 2013

Confermare o cedere Coutinho: la difficile scelta

E' giusto sacrificare Coutinho per arrivare a un giocatore pronto subito? All'Inter si interrogano, noi con loro:

CONFERMARLO: INVESTIMENTO

Philippe è stata una delle grandi intuizioni di Branca che ha mandato il talent scout Casiraghi a Rio, e facendo valere un accordo con il presidente uscente del Vasco ha anticipato il Real Madrid pronto ad offrire il doppio.


CEDERLO: NECESSITA'

Il futuro è adesso: reinvestare i soldi della cessione su un titolare, magari Paulinho, significa risistemare la squadra e puntare dritto a una qualificazione in Champions League


CEDERLO: RENDIMENTO NON CONVINCENTE

Coutinho ha regalato giocate geniali ma poca continuità e diverse partite incolori: potrà davvero essere decisivo in un campionato complicato come il nostro?


CONFERMARLO: TALENTO

Classe 1992 ha sempre condiviso con Neymar e Lucas, suoi coetanei, i galloni nelle diverse nazionali giovanili del Brasile. Condiviso: dall'alto della stessa classe. Lo sviluppo fisico è stato ritardato, pure quello tecnico, con l'esordio nella B brasiliana mentre i suoi compagni giocavano la Libertadores.

CONFERMARLO O CEDERLO: IDENTITA' DI SQUADRA

Quale identità Stramaccioni vuole nella sua prossima Inter è una delle domande che i dirigenti devono considerare. Prevede la titolarità per un giocatore delle qualità di Coutinho?

CARLO PIZZIGONI
Fonte: Sky Speciale Calciomercato

Nessun commento:

Sociable