25 settembre 2012

Galo e Gremio si bloccano, il Fluminense vola a più quattro in classifica. Doppietta Seedorf

Fonte: Gazzetta.it



Ride solo il Fluminense. Il Tricolor Carioca piega il Nautico nell’anticipo e allunga ancora in classifica, grazie al pareggio, nell’incontro clou della ventiseiesima giornata del Brasileirão, tra Atletico Mineiro e Gremio, le altre due pretendenti al titolo. Un super Seedorf non basta al Botafogo: la doppietta dell’ex milanista vale solo un punto nella gara col Corinthians, terminata sul 2-2. Vittorie importanti in ottica salvezza di Flamengo e Palmeiras.

Non sarà sufficiente una vittoria nella partita di recupero che l’Atletico Mineiro giocherà mercoledì col Flamengo, per riportare in testa alla classifica il Galo. La squadra di Ronaldinho, pareggiando 0-0 con il Gremio rimane ora a quattro punti dalla capolista Fluminense. R49 ci ha provato più volte nella partita contro la squadra gaucha, stimolato anche dalle giocate del compagno di reparto Bernard, ma la produzione offensiva non è stata sempre convincente. Tanta gestione della palla, ma limitate le finalizzazioni, anche perché la partita del Gremio è stata molto solida. Davvero ottimo il lavoro di Vanderlei Luxemburgo sulla panchina del Tricolor: l’ex Porto Souza e il giovane Fernando assicurano sempre copertura, un ritrovato Elano (che ha sfiorato la rete del vantaggio nel primo tempo) e Zé Roberto regalano sapienza nelle giocate e equilibrio, e davanti Marcelo Moreno e Kleber hanno tasso di pericolosità elevata. Luxemburgo sembra tornato il tecnico di diverse stagioni fa, quando le sue squadra avevano sempre una identità riconoscibile: fece talmente bene che lo chiamò il Real Madrid.



Un paio di accelerazioni di Fred sul finire del primo tempo (assist e gol per il numero 9) hanno agevolato la partita casalinga della capolista, che ha messo sotto, soffrendo un po’ nel finale, il Nautico. Domenica prossima Rio si rianima per il Fla-Flu, partita molto pericolosa per i primi della classe, anche se la differenza di valori tecnici è tutto a favore di quelli di Laranjeiras. Il Mengo ha trovato però una vittoria importante in Goainia, contro l’Atletico. Ha avuto la forza di ribaltare il gol iniziale di Joilson con Cleber Santana e l’ex Sporting Lisbona Liedson: nel finale show al contrario di Vagner Love, che sbaglia un rigore e manda sulla traversa un palla che era davvero complicato sbagliare (un errore che farà il giro del mondo grazie a Youtube).

C’è Seedorf, non il Botafogo, che getta al vento l’opportunità per tornare nell’élite del campionato. Al gol iniziale dell’olandese rispondono il peruviano Guerrero e Douglas su rigore. Ci pensa ancora Seedorf, che pesca un gol al termine di un’azione personale e chiude i conti sul 2-2. Il tecnico Oswaldo de Oliveira sposta l’attenzione sui fischi dell’arbitro: il rigore nasce da una posizione chiara di fuorigioco, ma i problemi del Botafogo non sono certo questi (molto impreciso Jefferson, il portiere che dovrebbe rappresentare uno dei punti forti della squadra carioca).

Nel giorno della presentazione di Ganso a Morumbi, vittoria del San Paolo su un sempre più deludente Cruzeiro, anche se pesano gli infortunio nella squadra di Celso Roth. Piano piano si riavvicina alle posizioni che contano. Esattamente come l’Internacional, che si guadagna i tre punti superando agevolmente il Bahia (3-1 il finale, in gol anche l’ex Inter Diego Forlan). Due assist e un gol per Marcos Assunção, nella partita di Florianopolis contro il Figueirense vinta 3-1: così il Palmeiras ritrova un minimo di entusiasmo e soprattutto punti importanti in ottica salvezza.

CARLO PIZZIGONI

Nessun commento:

Sociable