07 settembre 2012

Finalmente Seedorf, il Botafogo svolta

Fonte: Gazzetta.it

Finalmente Seedorf, finalmente Botafogo. Per una volta, a far discutere attorno all’ex squadra di Garrincha, non è il marketing aggressivo (ultima trovata: la maglietta rosa realizzata per le tifose del Fogão), ma il campo. Questa nuova rotta è indicata dall’ex milanista, alla sua miglior partita in Brasile. Nell’ennesimo turno infrasettimanale della maratona Brasileirão, stop per la capolista Atletico Mineiro, bloccata sullo 0-0 a Salvador contro il Bahia, in una gara dove si è sentita parecchio l’assenza di Ronaldinho. Nella notte, il Fluminense incontra il Santos senza Neymar (impegnato con la Seleção) e può assumere il comando della classifica, anche se il Galo rimane con una partita da recuperare.



doppietta — Sotto di una rete in casa del Cruzeiro (in rete l’ex Borussia Dortmund Tinga), i tifosi del Botafogo si preparavano all’ennesima delusione della stagione quando si sono materializzati i due minuti che potrebbero davvero rivoluzionare la stagione del Fogão, dopo le tante aspettative a seguito del mercato scoppiettante. E la svolta è nata proprio dall’uomo che più ha acceso la fantasia della torcida durante le contrattazioni di inizio stagione, Clarence Seedorf. L’olandese segna due grandi gol e regala un favoloso assist di sinistro per il 3-1 definitivo di Jadson. La fluidità di manovra non è ancora l’aspetto predominante della squadra di Oswaldo de Oliveira ma questa vittoria regala tanta fiducia e può far definitivamente svoltare la stagione del Botafogo. 

elano — Un’altra doppietta ha segnato la 22esima giornata: l’ex Santos Elano con i suoi due gol ha trascinato alla vittoria il Gremio di Vanderlei Luxemburgo, che pare aver ritrovato il tocco magico, dopo anni di fallimenti, e ora ha un solo punto di ritardo dalla vetta. Non una gara facile quella dell’Olimpico, anche perché l’Atletico Goianiense, lanterna della classifica, si è battuta fino alla fine, accorciando le distanze con Marino e sfiorando il pari in più di una occasione. Il centrocampo del Tricolor, con qualità ben mescolata a quantità, è l’arma in più del Gremio, buona la gara di Souza, ex Vasco e Porto, dell’antica conoscenza “tedesca” Zé Roberto e del giovane e interessante Fernando.

sconfitte — Solo un pari per il Vasco a Recife contro il Nautico ma alcuni discreti segnali di riprese, mentre hanno registrato brutte sconfitte Flamengo e Corinthians. Il Mengão è caduto in casa contro la Ponte Preta, il Timão zeppo di riserve ha lasciato tre punti al Figueirense. Se il tifoso corinthiano sotto sotto si fa una risatina, visto che il rivale Palmeiras è impegnato nella lotta per non retrocedere proprio con la squadra di Florianopolis, in società cominciano a preoccuparsi per il campionato anonimo. Vero che l’obiettivo è ormai stato fissato nel Mondiale per Club di fine anno ma non è certo con queste prestazioni che lo si prepara a meglio: urge una rapida inversione di rotta.
serie b — Spettacolo anche nella serie B brasiliana. Nella notte è andato in scena la sfida fra le due squadre che stanno dominando il campionato, Vitoria Bahia e Criciuma. Favolosa anche la cornice di pubblico del Barradão e pirotecnico 2-2, con l’inerzia della gara che mutava continuamente. La compagine del Nordest rimane con tre punti di vantaggio sul Tigrão, la squadra dell’interior catarinense dove ha mosso i primi passi Maicon, sotto le indicazioni di papà Manoel. Per entrambe, è facile pronosticare una tranquilla promozione, a meno di brusche frenate, ad oggi poco probabili.

Nella notte: Fluminense - Santos 3-1

CARLO PIZZIGONI

Nessun commento:

Sociable