22 dicembre 2009

Benfica - Porto 1-0. Jorge Jesus promosso all'esame Jesualdo. Risorge Saviola

Lo scontro tra le big di Portogallo evidenzia un buon livello di gioco anche se non tantissime occasioni da rete. Entrambe sono squadre in contruzione, il Benfica dopo l'arrivo a Lisbona di Jorge Jesus, il Porto dopo le pesanti cessioni di Lucho Gonzalez e Lisandro Lopez. Le Aquile in questo match meritano e cercano maggiormente la vittoria. Il Benfica è privo, oltre che di Aimar e di Fabio Coentrao, di un uomo chiave come Angel Di Maria, eppure Jorge Jesus surroga l'argentino con Urretavizcaya (finalmente una chance per il giovane uruguagio!) mantenendo il 4132 e lo stile che ha cercato di mutuare qui a Lisbona dalla precedenza esperienza a Braga. E funziona: il pressing alto dà molto fastidio al Porto che non riesce mai a entrare coi tempi giusti nelle giocate, l'inizio dell'azione è sempre rallentato e le ripartenze biancorosse sono fulminanti, specie nella prima parte del match, quando il Benfica costruisce la vittoria. Perfetta anche la linea dietro nell'accompagnare centrocampo e attacco (buonissima partita, l'ennesima, di David Luiz da centrale, e aveva pure la febbre). Favolosa la prova del "Conejo" Saviola che con Jorge Jesus ha trovato una seconda giovinezza, anzi come rendimento generale e contributo alla squadra (attivissimo anche in fase di non possesso) è forse il miglior Saviola di sempre. Il Porto non riesce a trovare i ritmi giusti della gara e in mezzo al campo soffe terribilmente: Raul Meireles e Guarin non riescono a fare gioco, il pressing e la qualità di passaggio non eccelsa dei due contribuisce a rendere poco fluida la manovra (che migliora con l'ingresso di Varela nel secondo tempo). Cristian Rodriguez si accende a intermittenza nel secondo tempo e crea problemi alla difesa benfiquista, ma appena le Aquile recuperano le giuste distane in mezzo al campo il Porto ritorna inefficace. Male Hulk, giocatore che ha potenzialità enormi ma difetta di continuità di concentrazione, e quando si fa prendere da troppo istinto, va fuori giri.



BENFICA: Quim; Maxi Pereira, Luisão, David Luiz e César Peixoto; Javi Rodriguez, Ramires (72' Filipe Meneses), Carlos Martins (66' Luís Filipe) e Urretavizcaya (66' Weldon); Saviola e Cardozo.
Não utilizados: Júlio César, Roderick, Nuno Gomes e Miguel Vítor
Treinador: Jorge Jesus

PORTO: Helton; Fucile, Rolando, Bruno Alves e Alvaro Pereira; Fernando, Guarín (46' Varela) e Raul Meireles (79' Belluschi); Hulk (77' Farías) , Falcao e Rodriguez
Não utilizados: Beto, Mariano, Nuno André Coelho e Sapunaru
Treinador: Jesualdo Ferreira

Gol: Saviola (21')
Estádio da Luz, Lisbona.

Nessun commento:

Sociable