12 novembre 2009

André Villas Boas allo Sporting ? Alla fine è Carlos Carvalhal il prescelto




L'ex assistente di José Mourinho secondo diverse fonti è stato molto vicino alla panchina dello Sporting, abbandonato da Paulo Bento dopo un inizio di stagione disastroso. Villas Boas gode di molta considerazione: ha preso da un mese la Académica di Coimbra e ha in soli pochi giorni ribaltato la struttura di gioco, costruendo una squadra con principi e obiettivi chiari. Una vera rivoluzione. Da qui la chiamata di Bettencourt, che certamente cerca un tecnico non affermato, anche perché all'Alvalade di soldi ne girano pochi (era girato anche il nome di Co Adriaanse ma è difficile che si convinca l'allenatore olandese con un tozzo di pane, stesso discorso, ovvio, per Felipao Scolari). Così la scelta è parsa cadere su Villas Boas (gradito anche dalla maggior parte del tifo leonino), come titola a tutta pagina "A Bola" ed è ripreso in prima da "Record" e "O Jogo", confermando le indiscrezioni dei giorni scorsi. Esistono anche lati oscuri: Villas Boas è certo tecnico con idee ma non ha mai allenato veramente e, poi, è giusto rischiare subito con una squadra che ha una struttura societaria non chiara (ieri è stato nominato Sa Pinto direttore della sezione calcio, avrà ampi poteri?)? Certo Lisbona, dopo Jorge Jesus, allenatore molto preparato che sta facendo benissimo con le Aquile, con un gioco aggressivo, produttivo e esteticamente piacevole (un 4132 vero, con un solo pivot difensivo, Javi Garcia, per di più con Fabio Coentrao trasformato in terzino), un altro innovatore non farebbe male alla capitale (più Jesualdo Ferreira a Porto, mica male sto calcio portoghese).

UPDATE: Dopo una serie di annunci, contro-annunci e misunderstanding, l'annuncio ufficiale dello Sporting segnala il 43enne Carlos Carvalhal, quanto a metodologia e competenza uno dei miglior tecnici portoghesi, come nuovo allenatore dei biancoverdi. Con lui si spera ritorni il calcio all'Alvalade...

Nessun commento:

Sociable