04 maggio 2009

[Occhio a] Chinedu "Edu" Obasi

La marcia in più di Chinedu Obasi Ogbuke “Edu” si chiama esperienza internazionale. Si è rivelato nel 2005 al mondiale under-20 olandese, quando è stato protagonista, assieme al compagno John Obi Mikel (oggi al Chelsea), con la maglia di una Nigeria arresasi solo in finale all’Argentina di Leo Messi. Un copione che si è ripetuto anche alle ultime Olimpiadi; medaglia d’argento per le Aquile, ampi consensi per Ogbuke, tra i migliori giocatori della manifestazione. Sbarcato tre anni fa in Europa con i sodali Mikel, Bala e Sarki per vestire la maglia del Lyn di Oslo (esordio in Tippeliga il 10 aprile 2005 in Lyn-Fredrikstad 1-1, prima rete cinque mesi dopo al Brann), nel 2006 Ogbuke ha vinto il Kniksenprisen quale miglior giovane del campionato norvegese, chiudendo con un bottino di 13 presenze e 8 gol. La stagione successiva (il cui calendario, nei paesi scandinavi, segue l’anno solare) si è fermato a quota 5 (in 11 incontri), perché in estate è arrivato il passaggio in Germania all’Hoffenheim dopo due trasferimenti sfumati al Lokomotiv Mosca (l’offerta di 4.8 milioni di dollari fu accettata dal Lyn, ma presidente, allenatore e direttore sportivo del club russo furono licenziati in blocco proprio in quei giorni e il trasferimento fu annullato) e al Portsmouth (in questo caso l’ostacolo fu il permesso di lavoro). Attaccante veloce e potente, esplosivo nel breve, in nazionale Ogbuke viene spesso impiegato in posizione più arretrata, come esterno destro alto di centrocampo. In Zweite Liga contribuisce alla promozione del club di Sinsheim con 12 gol, nella prima parte della Bundesliga compone un tridente da urlo con Vedad Ibisevic e Demba Ba. Poi si infortunano entrambi, lasciando Ogbuke da solo e sgretolando l’Offensivfuβball di casa Hoffenheim

ALEC CORDOLCINI

Obasi nel Lyn


Punto di forza: Grande duttilità tattica che gli permette di svariare lungo tutto il fronte offensivo. Rapido nel breve, veloce in campo aperto.

Punto di debolezza: L’efficacia sottoporta può ancora essere migliorata. Qualità indiscutibili, ma deve essere più “presente” nel match.




Chinedu Obasi Ogbuke

Enugu (Nigeria), 01/06/1986
Attaccante, 188 cm x 78 kg
Passaporto: nigeriano
Club attuale: Hoffenheim
Scadenza contratto: 2012

Video

Piccolo scorcio del tridente delle meraviglie Ogbuke-Ibisevic-Ba

Il gol all’Argentina nella finale del Mondiale under-20 del 2005

Nessun commento:

Sociable