04 maggio 2012

Libertadores. Ottavi. Il Deportivo Quito distrugge la Universidad de Chile

Deportivo Quito - Universidad de Chile 4-1

Suicidio calcistico della Universidad de Chile a Quito. Forse la squadra più spettacolare della Libertadores perde 4-1 contro il Deportivo Quito di Carlos Ischia giocando una partita pieno di errori individuali e, soprattutto, senza coscienza. Jorge Sampaoli è certo un genio della panchina, un genio che non sa riconoscere l'ordinarietà: qui la sua squadra ha trovato, sì una giornata storta ma soprattutto è stata incapace di leggere la situazione, incapace di comprendere che anche una sconfitta con un passivo limitato poteva essere un buon risultato. E invece la U è andata sempre avanti, ha cercato di trovare spazi dove non c'erano (dal 30' era anche in vantaggio numerico - out Olivo: pari ristabilito dopo mezz'ora: doppio giallo a Gonzalez), la palla girava lentamente, la spaziatura in campo non era più equilibrata. Due gol assurdi in contropiede (l'ultimo dell'ottimo Fidel Martinez è davvero assurdo per come è nato)  hanno segnato fortemente questa qualificazione: ora ci vuole un miracolo a Santiago.

L'ex Boca Ischia ha cercato e voluto una squadra compatta, pronta a ripartire: gli uomini per fare male nelle ripartenze, anche nelle mezze transizioni, non mancano alla squadra della capitale ecuadoriana, la sorpresa, rispetto alle realtive attese, di questa stagione in Libertadores. Come sorpresa è il cannoniere argentino Alustiza, che sblocca il risultato nel primo tempo. La U riprende la partita grazie a una giocata dell'uomo squadra Diaz ( ma perché non gioca in Europa?) che trova Mati Rodriguez a destra (ma perché, Sabella, non gioca in Nazionale?): è 1-1. Ma la U continua a masticare calcio, senza una definizione. Checa, difensore goleador, riapre la partita, prima della follia Bulla, che incide il 4-1 finale.

CARLO PIZZIGONI
Fonte: Tropico del Calcio



Deportivo Quito: Marcelo Elizaga; Pedro Velasco, Luis Checa (m.72, Luis Romero), Geovanny Espinoza, Mauricio Folleco; Freddy Olivo, Juan Carlos Paredes (m.81, Edison Vega), Luis Saritama, Fidel Matínez; Matías Alustiza e Maximiliano Bevacqua (m.34, Alex Bolaños). DT: Carlos Ischia.

Universidad de Chile: Johnny Herrera; Osvaldo González, Igor Lichnovsky, José Rojas; Matías Rodríguez, Marcelo Díaz, Sebastián Martínez (m.45, Gustavo Lorenzetti), Eugenio Mena, Charles Aránguiz; Angelo Henriquez (m.45, Paulo Magalhaes) e Junior Fernandes. DT: Jorge Luis Sampaoli


Gol: 1-0, m.29: Matías Alustiza. 1-1, m.35: Matías Rodríguez. 2-1, m.44: Luis Checa. 3-1, m.56: Matías Alustiza. 4-1, m.82: Fidel Martínez.

Nessun commento:

Sociable