09 giugno 2011

Il Vasco risorge: la Copa do Brasil è sua!

Da: Tropico del Calcio

"Finché esisterà il cuore di un ragazzino, il Vasco sarà immortale" diceva il grande Cyro Aranha, presidente del Vasco ai bei dì. Oggi il Gigante è tornato a vivere: perde la finale di ritorno contro il Coritiba 3-2 ma con l'1-0 del Sao Januario può alzare la prima Copa do Brasil della sua storia. Partita piena di emozioni con il Vasco che trova subito il gol con Alecsandro, poi la rimonta del Coxa e la resistenza finale della squadra di Ricardo Gomes, lui pure protagonista di un meritato riscatto. Il trofeo è importante anche poiché regala alla Croce di Malta la possibilità di giocare la prossima Libertadores, torneo che il Vasco vinse in una occasione, nel 1998 quando tra i protagonisti in campo, c'era un giovanissimo Juninho Pernambucano. Ecco, Juninho, dopo l'esperienza con il Lione e l'avventura in Qatar, è tornato a casa e verrà presentato prima della prossima partita di campionato. Il presidente Roberto Dinamite mette in bacheca il trofeo (il primo della sua gestione): era dai tempi del campionato carioca del 2003 che il Vasco non ne vinceva uno. Il Gigante si è risvegliato: é Campeao!

Nessun commento:

Sociable